Cause dell’ansia

QUALI SONO LE CAUSE CHE STANNO ALLA BASE DELL’ANSIA E DEI DISTURBI CORRELATI ALL’ANSIA

Sebbene la ricerca scientifica impegnata da diversi anni non ha ben compreso le cause della maggior parte dei disturbi d’ansia, gli psicologi gli psicoterapeuti attraverso numerosi studi dimostrano una certa correlazione tra ansia e ambiente. Non è raro che un paziente ansioso descriva un certo ambiente familiare o determinati modelli educativi. Infatti il paziente sviluppa certi schemi di interpretazione e lettura delle situazioni, legando determinati schemi di risposta. Esiste quindi uno stretto legame tra aspetti personali di interpretazione e schemi di risposta e condotta. Il paziente nel tempo impara a rispondere con espressioni fisiche di agitazione a determinati stimoli potenzialmente “ pericolosi”. Con il tempo questi schemi diventano sempre più forti e stabili.

In alcuni studi si intende forzare una sorta di predisposizione genetica all’ansia, tuttavia nessuno studio finora ha potuto chiaramente scientificamente dimostrarla. Personalmente come psicoterapeuta con una formazione specialistica cognitiva comportamentale non riconosco l’ipotesi genetica e rimando alla lunga letteratura internazionale si riconduce determinate situazioni e disposizioni e modelli educativi ricevuti. Se cresceremo in un’educazione caratterizzata da apprensione scrupolosità probabilmente avremo restituito vent’anni dopo un adulto tendenzialmente ansioso. I modelli discussi sono quelli di apprendimento e condizionamento su cui un modello educativo di tipo ansioso può far leva con molta probabilità sull’educazione del soggetto che apprende, il quale strutturerà su quella base educativa i suoi modelli di risposta all’ambiente.

 

Secondo questa tesi, quindi, una persona ansiosa, oltre che essere ansiosa, è allo stesso tempo -ansiogena-: cioè capace di costruirsi intorno un ambiente carico di tensione, e stimolare nelle persone intorno condotte simili alle sue .

 

Per rigettare ancora con altre argomentazioni l’ipotesi di una causa genetica, sottolineo che nessuno studio ha individuato possibili geni dell’ansia e quindi poter sostenere in modo scientifico una ereditarietà geneticamente trasmessa dell’ansia o del “carattere ansioso”.

 

Diversi studi invece dimostrano come le donne siano più colpite dall’ansia rispetto ai maschi, tuttavia almeno due studi dimostrano in e spiegano i reali motivi: nel primo studio si dimostra una certa responsabilità in alcune caratteristiche degli ormoni femminili; nel secondo studio, invece, attraverso la somministrazione di test psicologici e scale di valutazione, si dimostra nelle donne una maggiore sensibilità agli eventi stressanti le quali rispondono maggiormente a queste situazioni con espressioni fisiche di allarme. Naturalmente questo è un discorso generale e molto invece è rimandato ai fattori culturali propri dell’ambiente in cui il paziente vive e in cui interagisce costruendo, sviluppando e utilizzando schemi interpretativi e di risposta.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2016 Frontier Theme
IL DVD DI AUTOCURARICHIEDILO